Se vogliamo creare delle app per terminali iOS, Android e Windows dobbiamo sicuramente installare rispettivamente XCode, Android Studio o Visual Studio Express. Ma è possibile creare app anche grazie all’aiuto di alcuni framework, che ci aiutano nel creare le cosiddette app ibride.

Cosa sono le app ibride?
Semplicemente app create grazie al linguaggio JavaScript, HTML e CSS che però si riescono ad integrare con il sistema e dare quindi la possibilità di utilizzare fotocamera, sistema di geolocalizzazione, notifiche push e tanto altro.

Ci sono tantissimi framework che possiamo usare per questo scopo, vediamone alcuni:

Ionic

ionic_framework

Ionic è uno dei framework che permette di creare app ibride. Usa JavaScript MVVM framework e AngularJS. La possibilità del Two-way data binding, l’interazione con i servizio di backend e API, fanno di AngularJS un must per gli sviluppatori. Con il rilascio prossimo di AngularJS 2.0, focalizzato sul mobile, acquisirà sicuramente più popolarità.

Sencha Touch

sencha touch

Sencha Touch è un altro framework usato per creare app ibride per iOS, Android, Windows e  Blackberry. Esiste da parecchi anni, ed è molto popolare ed apprezzato dagli sviluppatori di applicazioni mobile.

 

Framework7

framework7_framework

Framework7 è un framework opensource e gratuito per sviluppare app mobile, però è orientato solo verso iOS e Google Material design. Questa scelta comporta una ottima esperienza di sviluppo e semplicità.

 

Aggiungo alla lista anche anche PhoneGap, pur non essendo un vero e proprio framework.

phonegap

Cos’è PhoneGap?

PhoneGap è un packager e software per rilasciare le nostre app sui market. PhoneGap è una versione commerciale, mantenuta da Adobe, basato su progetto opensource Cordova mantenuto invece da Apache.

 

Articolo precedentePrestashop 1.6: inserire un blocco HTML in qualsiasi hook con contentbox.org
Articolo successivoScreenfly: testiamo il nostro sito responsive a diverse risoluzioni