Una breve guida per bloccare i referral spam (rank-checker.online) in vari modi: tramite i filtri di Google Analytics o tramite file .htaccess

Se nei vostri report di Google analytics avete visite indesiderate da questo referral, possiamo intraprendere diverse strade per bloccare l’accesso al nostro o ai nostri siti.

rank-checker.online è stato riportato come attivo a partire dal 15.03.2016

Cosa causano i referral spam al nostro sito?

Nulla di particolare, ma aumentano il numero delle visite fantasma che hanno il 100% di bounce rate e una permanenza sul sito molto bassa o nulla.

E’ possibile bloccare i referral tramite lo stesso Google Analytics, ma la soluzione ottimale è farlo tramite file .htaccess (o tramite nginx, avendo accesso alla gestione del server). Infatti, tramite il metodo htaccess, non “ignoreremo” solo i conteggi di queste visite fantasma su Analytics, ma renderemo impossibile l’accesso ai nostri siti da tutti i bot o spammer che hanno rank-checker o altri da noi listati come referral.

Bloccare il referral spam tramite .htaccess

Per bloccare quindi tramite il file .htaccess i nostri referral indesiderati è necessario aggiungere queste righe al file

## SITE REFERRER BANNING
RewriteCond %{HTTP_REFERER} rank-checker.online [NC,OR]
RewriteCond %{HTTP_REFERER} rank-checker.online
RewriteRule .* - [F]

Come abbiamo detto è possibile anche aggiungere un filtro ad Analytics

STEP 1: Aprire Analytics e andare sotto Amministrazione -> ACCOUNT -> Tutti i filtri

STEP 2: Click su Nuovo filtro e aggiungere rank-checker.online nel campo Nome filtro.

STEP 3. Selezionate Personalizzato. In the Campo filtro —> Sorgente Campagna. Nel campo Pattern filtro scrivi rank-checker.online e click su Salva alla fine della pagina.

STEP 4. Selezionate Personalizzato. In the Campo filtro —> Referral. Nel campo Pattern filtro scrivi rank-checker.online e click su Salva alla fine della pagina.

rank-checker.online

Questa guida è ovviamente valida non solo per questo referral ghost spammer, ma per tutti quelli che hanno deciso di prendere di mira i nostri siti

Articolo precedentecordova-check-plugins Aggiornare i plugin delle app cordova o ionic
Articolo successivoPrestashop Reset password dipendente da PHPMyAdmin