Hosting panel e Ubuntu 16.04. Avete installato la nuova LTS di Ubuntu e ora avete necessità di un pannello per gestire i vostri siti web o clienti? Vediamo cosa offre il web

Ancora non tutti i progetti opensouce hanno rilasciato una versione compatibile con l’ultima nata in casa Canonical. Questa infatti porta con se diverse novità.

Prima di tutto di default ha PHP 7 il che la dice già lunga, altro problema potrebbe essere MySQL, qui in versione 5.7 (o MariaDB in versione 10.0)

ISPConfig

La versione stable di ISPConfig non supporta Ubuntu 16.04, quindi la nostra scelta dovrà ricadere sulla release candidate di ISPConfig 3.1 beta1 rilasciata pochi giorni fa.

Sul sito howtoforge potremo trovare una guida dettagliata da seguire per installare ISPConfig.

Ho scelto proprio ISPConfig per uno dei miei VPS dove ho installato Ubuntu 16.04, il tutto funziona senza problemi. Al momento è la scelta consigliata pur essendo ISPConfig 3.1 ancora in fase di sviluppo.

I-MSCP

Ho provato ad installare anche I-MSCP sia con la versione corrente 1.2.17 sia prendendo direttamente uno zip da github. Pur riconoscendo la versione di ubuntu, l’installazione non è andata a buon fine bloccandosi sull’installazione di PHP.

Dovremo attendere probabilmente la 1.2.18 per poter effettuare una installazione senza problemi.

Froxlor

Recentemente attiva con il rilascio della 0.9.35 che porta con se nuove features tra cui lesencypt e l’auto update, ma nessuna novità sul fronte compatibilità Ubuntu 16.04. Anche questa non l’ho testata personalmente, quindi non escludo il corretto funzionamento. Homepage di Froxlor

Sentora

Il progetto Sentora (fork di ZPanel) purtroppo è fermo da un pò alla versione 1.0.3, e non ho provato in prima persona a fare una installazione su Ubuntu 16.04. Potrebbero esserci quindi problemi con la versione PHP o qualche pacchetto e le relative dipendenze.

VestaCP

Dal forum non arrivano buone notizie, infatti in un post del forum ufficiale un utente risponde con un secco “Not supported yet”. Quindi non ci resta che aspettare un probabile update che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane.

Un developer di VestaCP infatti ha annunciato che stanno riscrivendo completamente VestaCP, il che con molta probabilità renderà compatibili anche qualche distro più recente. Homepage di VestaCP.

Articolo precedenteMojo l’alternativa a Cydia per Non-Jailbroken iDevices
Articolo successivoTeclast fan party su GearBest: offerte su tablet, componenti e accessori